Arredamento per ufficio moderno: tra benessere e produttività

Arredamento per ufficio moderno: tra benessere e produttività

Gli ambienti lavorativi di oggi sono sempre più lontani dai classici uffici organizzati in “celle di alveare”, trasformandosi in spazi più aperti, luminosi e colorati.

Cosa rende effettivamente l’arredo di un ufficio classificabile come “moderno”? Semplice: si definisce tale quando il design dell’ufficio e la sua progettazione mettono al centro le esigenze e i desideri dei lavoratori del presente.

Siamo ben lontani da quegli uffici del passato monotoni, grigi e spesso angusti: al giorno d’oggi la forza lavoro preferisce di gran lunga passare la propria giornata lavorativa in un ambiente lavorativo che possa trasmettere familiarità e stimoli.

Il dipendente moderno desidera una maggiore flessibilità lavorativa su come e dove svolgere le proprie attività. Spazi scomodi e poco illuminati dalla luce del sole inibiscono la motivazione lavorativa, riducono la creatività e cancellano ogni stimolo esterno.

Possiamo quindi racchiudere l’essenza dell’arredamento per ufficio moderno in tre caratteristiche principali. La prima è la presenza di spazi lavorativi esteticamente appetibili, piacevoli e per loro natura flessibili.

Troviamo poi la necessità di promuovere il benessere dei dipendenti, che diventano il centro dell’organizzazione degli spazi lavorativi. Tutto ruota attorno alle persone e ciò che per loro è più conveniente e pratico.

Infine, l’ultimo elemento ricorrente all’interno di un ufficio arredato in chiave moderna è l’integrazione di elementi naturali: è stato appurato come l’aggiunta di verde all’interno di uno spazio lavorativo sia in grado di rilassare, ispirare e aumentare notevolmente la produttività.

Arredamento d’ufficio ricercato e di buon gusto con mobilio confortevole e di design completano il quadro di un ufficio in stile moderno.

 

Quando ci troviamo di fronte ad un ufficio classico?

Abbiamo generalmente descritto quali sono le caratteristiche principali di un ufficio arredato in stile moderno e di design. Se comparato con un ufficio tradizionale, quali sono le differenze che saltano all’occhio?

Solitamente all’interno di uno spazio lavorativo di tipo classico le aree di lavoro sono organizzate e suddivise per settori lavorativi, e sono quindi assegnate. Questo comporta la presenza di stanze isolate e di uffici privati, ognuno con le proprie scrivanie per ufficio. Non vi sono spazi dedicati a momenti di pausa, ritenuti indispensabili per la salute dei dipendenti, concedendo loro un momento ricreativo all’insegna del relax.

L’arredamento di un ufficio tradizionale è spesso obsoleto e non in linea con quelle che sono le ultime tendenze in merito all’arredo per ufficio. Troviamo mobili per ambienti lavorativi estremamente semplici e che molto spesso non tengono conto del comfort dei dipendenti.

I colori scelti sia per l’arredamento sia per il colore delle pareti sono di solito cupi, spenti e neutri. Queste tonalità trasmettono sensazioni di natura istituzionale e formale, ben lontane dalle percezioni che i dipendenti di oggi cercano durante l’orario di lavoro.

 

L’ufficio moderno e di design: cosa non può mancare

Quando ci troviamo in un ufficio di design moderno, il primo elemento che cattura la nostra attenzione è la presenza di ampi spazi di lavoro pensati per differenti attività, armoniosamente organizzati e illuminati da luce naturale.

Pensiamo per esempio a tutti quegli spazi di coworking, dove il lavoro di gruppo è all’ordine del giorno. Tavoli spaziosi di buon gusto e sedie ergonomiche permettono a questi ambienti di condivisione di diventare teatro di brainstorming proficui e di qualità.

Avete mai sentito parlare, per fare un esempio, di “hot desk”? Sono dei sistemi di arredamento e organizzazione d’ufficio che coinvolgono più dipendenti nello stesso momento, i quali utilizzano un’unica superficie di lavoro durante determinate attività che richiedono cooperazione.

Ad uno sguardo più attento, è possibile notare la presenza di arredamento sofisticato al passo coi tempi in grado di trasmettere un senso estetico molto piacevole. Lampade artistiche, soluzioni di arredo e decorazioni ricercati, attraenti rivestimenti per pareti e aggiunta di elementi naturali sono tutte scelte di design che rendono un ufficio moderno.

Queste percezioni sono trasmesse anche dalla scelta dei colori delle pareti e del mobilio: molte aziende infatti giocano sulla psicologia del colore per indurre sensazioni positive.

L’ultima frontiera dell’ufficio moderno è l’applicazione della tecnologia integrata. È il caso del cosiddetto Internet of Things (IoT), che apre un nuovo ventaglio di opportunità per le realtà aziendali.

Oggi infatti è possibile garantire la connessione a Internet ad oggetti fisici di uso quotidiano, rendendo un ufficio più smart ottimizzandone il flusso delle attività, che diventano più efficienti.

Il tutto contribuisce anche all’aumento del grado di soddisfazione dei dipendenti. Vengono facilitate inoltre attività come la raccolta e lo scambio di dati, elementi preziosi per una corretta misurazione della produttività aziendale.